mercoledì 1 novembre 2017

Aeroporto di Tallinn, 9° tra i migliori del mondo e 3° in Europa

Ecco i 10 migliori aeroporti del mondo nel 2017, come sono stati giudicati dal sondaggio annuale condotto da sleepinginairports.net. Le valutazioni sono basate sulla qualità dei seguenti servizi: pulizia e conforto degli spazi di attesa, velocità ed efficienza delle pratiche d'imbarco e di ricezione bagagli, deposito bagagli, WiFi gratuito, servizi igienici, possibilità di fare la doccia, possibilità di mangiare per 24 ore su 24, possibilità di dormire comodamente, presenza di emeroteca e di biblioteca e di valida assistenza ai viaggiatori per qualsiasi esigenza fuori dall'ordinario.

01 Singapore Changi International Airport, Singapore (SIN)
02 Seoul Incheon International Airport, South Korea (ICN)
03 Tokyo Haneda International Airport, Japan (HND)
04 Helsinki-Vantaa Airport, Finland (HEL)
05 Hong Kong International Airport, Hong Kong (HKG)
06 Vancouver International Airport, Canada (YVR)
07 Tokyo Narita International Airport, Japan (NRT)
08 Munich International Airport, Germany (MUC)
09 Tallinn International Airport, Estonia (TLL)
10 Zurich Kloten International Airport, Switzerland (ZRH)

Relativamente all'Europa, ecco i 30 migliori aeroporti:

01 Helsinki Vantaa Airport, Finland (HEL)
02 Munich International Airport, Germany (MUC)
03 Tallinn International Airport, Estonia (TLL)
04 Zurich Kloten International Airport, Switzerland (ZRH)
05 Amsterdam Schiphol International Airport, Netherlands (AMS)
06 Stockholm Arlanda Airport, Sweden (ARN)
07 Copenhagen Kastrup Airport, Denmark (CPH)
08 Dublin International Airport, Ireland (DUB)
09 Porto Francisco Sá Carneiro Airport, Portugal (OPO)
10 Vienna International Airport, Austria (VIE)
11 Wroclaw Copernicus Airport, Poland (WRO)
12 Oslo Gardermoen Airport, Norway (OSL)
13 Brussels Zaventem Airport, Belgium (BRU)
14 Budapest Ferenc Liszt International Airport, Hungary (BUD)
15 Athens Eleftherios Venizelos International Airport, Greece (ATH)
16 Warsaw Chopin Airport, Poland (WAW)
17 Alicante–Elche Airport, Spain (ALC)
18 Cork Airport, Ireland (ORK)
19 Glasgow International Airport, United Kingdom (GLA)
20 Málaga–Costa del Sol Airport, Spain (AGP)
21 Düsseldorf Airport, Germany (DUS)
22 Edinburgh Airport, United Kingdom (EDI)
23 Milan–Malpensa Airport, Italy (MXP)
24 Keflavík International Airport, Iceland (KEF)
25 Prague Václav Havel Airport, Czech Republic (PRG)
26 London Heathrow Airport, United Kingdom (LHR)
27 Barcelona–El Prat Airport, Spain (BCN)
28 Lisbon Portela Airport, Portugal (LIS)
29 Riga International Airport, Latvia (RIX)
30 Lyon-Saint-Exupéry Airport, France (LYS)

Ed ecco, infine, i 10 peggiori aeroporti d'Europa:

01 Heraklion International Airport, Greece (HER)
02 Rhodes International Airport, Greece (RHO)
03 Paris Beauvais–Tillé, France (BVA)
04 Santorini National Airport, Greece (JTR)
05 Cluj International Airport, Romania (CLJ)
06 Rome Ciampino International Airport, Italy (CIA)
07 London Luton Airport, United Kingdom (LTN)
08 Chania International Airport, Greece, Greece (CHQ)
09 Berlin Schönefeld Airport, Germany (SXF)
10 Berlin Tegel Airport, Germany (TXL)

lunedì 30 ottobre 2017

Le mani in tasca

(EE) - Tundma nagu oma peopesa.
(IT) - Conoscere come le proprie tasche.
(EN) - To know like the back of my hand.
(Proverbio estone)

La traduzione letterale del detto dall’Estone sarebbe “conoscere come il proprio palmo (della mano)”, che in Inglese diventa “conoscere come il dorso della mia mano” ed in Italiano, sostanzialmente, vuole intendere “conoscere come qualcosa di nascosto (la tasca), che è toccato con la mia mano”.
Questo modo di dire, in tutte le versioni, viene usato quando in alcune questioni c’è chi la sa più lunga degli altri, perché le conosce direttamente oppure per averle vissute con la propria esperienza.
Nel nostro tempo di delusioni politiche e di incertezze ideologiche, purtroppo, in molti Paesi dell’Europa occidentale ci sono persone sempre più affascinate se non addirittura ipnotizzate dalla leadership politica di Mosca, dimenticando o non sapendo che coloro che portano avanti quella politica, quello che hanno combinato nel passato e quali sono i loro piani per il futuro.
Ecco, se non si è informati su molte cose, può essere utile chiedere ai vicini di casa di Mosca (Finlandia, Estonia, Lettonia, Lituania, Polonia, Ucraina, Georgia e Giappone, in particolare) che cosa ne pensano.